Dante Alighieri 700 anni dopo la sua morte – Celebrati alla Galleria degli Uffizi 

Dante Alighieri, 700 anni dopo la sua morte saranno celebrati alla Galleria degli Uffizi. È una tradizione rinascimentale quella che il direttore degli Uffizi Eike Schmidt ha organizzato in occasione dei 700 anni dopo la morte di Dante Alighieri. Nel giorno del 25 marzo, infatti, si terrà presso la Galleria degli Uffizi la Lectura Dantis.
La complessità e la ricchezza di particolari dell’opera rese infatti necessaria durante i secoli una sua lettura ed interpretazione. Nel trecento uno dei primi a portare avanti questo progetto fu il Boccaccio. Egli, infatti, durante la sua vita fece più di sessanta lezioni, arricchite da testimonianze di persone vicine a Dante.

Dante Alighieri 700 anni dopo la sua morte: L’importanza del Sommo Poeta

Come sappiamo, il 2021 è il settecentenario dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta a Ravenna tra il 13 e il 14 settembre 1321.
Moltissime le celebrazioni a lui dedicate così come gli studiosi che gli hanno dedicato volumi, come il medievalista e divulgatore Alessandro Barbero con la sua ultima opera ” Dante “.
Dante ha posto le basi affinché il volgare fiorentino diventasse la lingua che oggi usiamo per conversare. Senza renderci conto dobbiamo a lui molte espressioni, come “Il Bel Paese” oppure “Senza infamia e senza lode”. L’importanza di Dante non si esaurisce tuttavia solo all’aspetto linguistico. E’ stato di fondamentale aiuto anche dal punto di vista storico. Il sommo poeta era infatti immerso nella vita del suo tempo. Egli oltre ad essere un letterato fu anche militare e politico, partecipe e vittima della vita politica a lui contemporanea.
Grazie alla sua testimonianza di uomo e di letterato possiamo avere un quadro preciso di cosa volesse dire vivere in Italia nel Medioevo.

Dante

Dante

Sante Alighieri 700 anni dopo la sua morte: La Lectura Dantis agli Uffizi

La Lectura Dantis avverrà agli Uffizi nell’auditorium Vasari della galleria, alle ore 17:00. L’incontro è affidato al dantista Paolo Procaccioli, professore all’università degli Studi della Tuscia. E’ uno dei 21 incontri intitolati “Dialoghi di Arte e Cultura”.
La data non è stata scelta casualmente: si ritiene che il 25 marzo sia la data in cui il vate abbia iniziato il suo viaggio nell’Inferno. Il 25 marzo è anche la data del Capodanno Fiorentino. Il direttore degli Uffizi ha fortemente voluto quest’incontro per riportare la Galleria degli Uffizi al centro della vita culturale di Firenze. La città, infatti, che tanto deve sia al prestigio della Galleria che al lascito di Dante Alighieri.
Nell’impossibilità di effettuare grandi spostamenti rivalutiamo quindi i tesori che abbiamo in casa. La galleria degli Uffizi nell’anno di questa ricorrenza importante vale sicuramente una visita.

Puoi prenotare la tua visita guidata alla Galleria degli Uffizi CLICCA QUI

Condividilo con i tuoi amici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi